L'azienda

Il nostro "Olivificio"

Da 50 anni, facciamo Olive all’Ascolana. Usiamo solo ingredienti naturali, lavorati ancora a mano seguendo l’antica ricetta della nonna Maria. Caponi è la nostra azienda di famiglia, dentro ci sono io, Leonardo, assieme a mio fratello Lorenzo. Da quando abbiamo iniziato, il nostro obiettivo è stato quello di aiutare le persone a …

> “riscoprire il gusto autentico delle olive all’ascolana nel modo in cui desiderano che fossero”

Un prodotto distintivo delle Marche – dalla tradizione ultracentenaria – molto difficile da trovare fuori regione.

Ma ecco come le facciamo conoscere noi: le Olive all’Ascolana Caponi oggi arrivano in consegna a domicilio in quasi tutta Italia. 

Il nostro progetto ambizioso è di trasportare tutte le persone che assaggiano le nostre olive in un viaggio pieno di sapori e profumi; per far risentire vecchi ricordi marchigiani, a chi assaggia l’oliva all’ascolana fatta a mano, come una volta.

Come abbiamo iniziato

“La nostra storia è diventata la nostra filosofia di vita”

Nel 1957, mia nonna Caponi Maria, con 797 mila lire e un’idea, ha iniziato un’avventura incredibile e inarrestabile nella produzione delle olive all’ascolana artigianali.

Ha tirato fuori tutta la sua forza, accumulata nella fatica del dopoguerra. I suoi caratteri più distintivi erano due: una determinazione forte e una sensibilità unica, ormai persa dai più.

La sua etica del lavoro era degna delle figure di riferimento dell’epoca in cui è vissuta. Ma per lei il lavoro era diverso: amava quello che faceva.
Si vedeva che, in fondo, il suo era un gesto d’amore. Ma ci diceva sempre anche: “Il lavoro è la cosa più importante”, per ricordarci di continuare la sua avventura in cui aveva investito tanto.

E come dar torto a chi veramente ha speso tutta la vita a fare, sperimentare, migliorare l’oliva all’ascolana più succulenta che potesse riuscire a creare; partendo da una vecchissima ricetta tramandata dalle donne della sua famiglia.

La sua era un’ossessione“le persone si devono ricordare di me quando non ci sarò più”. Nonna Maria sapeva bene che la sua eredità più preziosa sarebbe stata la Sua Oliva all’ascolana.

E chissà quante risate si sta facendo lassù quando ancora la gente mi ferma in giro e mi chiama IL NIPOTE DELL’ASCOLANA;
… O quando viaggiando per l’Italia intera vado a far conoscere le Sue Olive;
… E lì tra le fiere dagli odori inebrianti, vedo lo sguardo delle persone che danno il primo morso alla Sua Oliva;
… l’esplosione di sapori, il piacere, l’espressione sulla faccia di chi assaggia rimane sempre la stessa.

Nel 1957, mia nonna Caponi Maria, con 797 mila lire e un’idea, ha iniziato un’avventura incredibile e inarrestabile nella produzione delle olive all’ascolana artigianali.

Ha tirato fuori tutta la sua forza, accumulata nella fatica del dopoguerra. I suoi caratteri più distintivi erano due: una determinazione forte e una sensibilità unica, ormai persa dai più.

La sua etica del lavoro era degna delle figure di riferimento dell’epoca in cui è vissuta. Ma per lei il lavoro era diverso: amava quello che faceva.
Si vedeva che, in fondo, il suo era un gesto d’amore. Ma ci diceva sempre anche: “Il lavoro è la cosa più importante”, per ricordarci di continuare la sua avventura in cui aveva investito tanto.

E come dar torto a chi veramente ha speso tutta la vita a fare, sperimentare, migliorare l’oliva all’ascolana più succulenta che potesse riuscire a creare; partendo da una vecchissima ricetta tramandata dalle donne della sua famiglia.

La sua era un’ossessione“le persone si devono ricordare di me quando non ci sarò più”. Nonna Maria sapeva bene che la sua eredità più preziosa sarebbe stata la Sua Oliva all’ascolana.

E chissà quante risate si sta facendo lassù quando ancora la gente mi ferma in giro e mi chiama IL NIPOTE DELL’ASCOLANA;
… O quando viaggiando per l’Italia intera vado a far conoscere le Sue Olive;
… E lì tra le fiere dagli odori inebrianti, vedo lo sguardo delle persone che danno il primo morso alla Sua Oliva;
… l’esplosione di sapori, il piacere, l’espressione sulla faccia di chi assaggia rimane sempre la stessa.

E proprio nelle Fiere vedo ancora le facce incredule di persone che purtroppo non hanno mai assaggiato le vere olive all’ascolana.
Ci sono un sacco di sfortunati che si sono sempre e solo imbattuti in quelle pseudo “palline” industriali da supermercato – che vengono chiamate si olive all’ascolana ma che in realtà hanno un sapore del tutto diverso.
Difficile confrontare i due sapori, ma per capirci, sono come due rette parallele che non si incontreranno mai.

Ma lo ammetto, sono proprio queste le persone che mi fanno amare l’andare in fiera a cucinare le Nostre olive. Sono proprio queste le persone che riusciamo a stupire di più, la vecchia ricetta di Nonna è capace di fargli dire frasi come:
“Cavolo, ero convinto che non mi piacessero le olive ascolane. Ma provando le vostre adesso mi chiedo, che cosa ho mangiato prima??

La nostra missione

Il nostro orgoglio sono le Nostre Olive all’Ascolana – fatte a mano come una volta.
Le prepariamo e spediamo per offrire un momento di piacere e orgasmo culinario a chi vuole riscoprire dei ricordi marchigiani passati. 

A chi è amante delle olive all’ascolana – ed è costretto a rinunciarci perché quelle vere sono introvabili – noi portiamo la soluzione perfetta:

Olive all’Ascolana autentiche, fresche e fatte a mano secondo un’antica ricetta centenaria che arrivano sulla tua tavola in 24 ore

Questa era la missione di mia nonna Maria ed oggi è la mia.

Assaggiale, arrivano in 24 ore!

Ci abbiamo messo anni a perfezionare la spedizione per lasciare intatto il sapore delle olive.

Ora possiamo far riscoprire questo antico sapore a tutti gli amanti delle Olive all’Ascolana, anche fuori dalle Marche!

Ordinale subito* e senti che profumo:

*la spedizione rapida impiega circa 24 ore lavorative per arrivare

Dove SIAMO

Indirizzo
Via Roma,46
63815 Monte San Pietrangeli AP
Regione Marche
Italia

Contattaci

Email – info@ascolanecaponi.it
Tel – 0734969130

RESTA In contatto

Ricevi le novità e le offerte sulle Olive Ascolane:

    error: Il contenuto di questo sito è protetto!